giovedì 21 marzo 2013

Old shops/Prospero





















































17 commenti:

  1. A Lucca ci sono stata l'anno scorso in un breve tour in toscana, non sono riuscita a rimanere purtroppo nemmeno una giornata ma mi era piaciuto veramente molto. Spero un domani non troppo lontano di tornarci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se torni, scrivimi, ti passo qualche dritta sui posti carini!

      Elimina
  2. Che bella quest'idea dei vecchi negozi. Questo è stupendo; mi piacerebbe tanto andare a Lucca, non ci sono mai stata.
    Ti dirò, alla fine non mi dispiacciono neanche i calzolai diventati ristoranti.
    Al momento non mi viene in mente niente in fatto di vecchi negozi; devo rimediare ;)

    Alessia
    ElectroMode

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho qualche altro davvero carino!

      Elimina
  3. Ma dai, quella di preservare il centro di una città dall'invasione di tutti questi negozi monomarca (il più inquietante per me rimane sempre Tezenis, tutto nero...) è davvero una splendida idea!!
    Attendo il prossimo vecchio negozio con curiosità:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che Lucca non è completamente esente, Tezenis c'è anche lì. Ma la fisionomia globale non può essere alterata e questo anche a me pare una buona cosa, almeno è uno strenuo tentativo di resistere!

      Elimina
  4. Meravigliosa la Toscana!! ;-) e pensa che a Lucca non sono mai stata! Tocca provvedere, cosi si va da Prospero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a comprare il buccellato del Taddeucci!

      Elimina
  5. non ci sono mai stato



    FASHION SEDUCER
    Ti seguo, ricambi? (I follow you, spare parts?)

    MY FACEBOOK


    MY TWITTER

    RispondiElimina
  6. Lucca è bellissima, non conoscevo questa cosa di preservare il centro storico, sicuramente ha i suoi svantaggi, ma secondo me, ne vale la pena.. ormai i centri sono invasi da questi negozi tutti uguali.. bah!!
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la diversità dell'Italia è davvero bellissima. Io mi ricordo Firenze diversissima da ora!

      Elimina
  7. Sono contentissima di leggere questo post, lo aspettavo! Perché, si, mi piace un sacco quest'idea di presentare negozi storici.
    Quanto alla mania lucchese, magari ci fossero di più paesi così attaccati alle proprie tradizioni! Io adoro il fatto che antiche insegne vengano mantenute a vita: a Parigi ce ne sono molte e ne ho viste alcune anche a Milano. Nel mio piccolo: nel mio paese c'è un vecchio palazzo che ha una scritta sbiadita che recita "Salumeria e formaggi tipici" proprio sopra... ad un negozio di calzature! Io la adoro, perché ricorda un tempo che non c'è più ma che è ben esistito e non andrebbe cancellato. Invece, ora quel palazzo è in restauro e mi sa tanto che la mia adorata insegna verrà ricoperta da calce e pittura fresca... sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima che la ricoprano devi assolutamente arrampicarti sull'impalcatura e fotografarla! Non fare come con le pipe!

      Elimina
    2. Le pipe?! Curioso questo detto, non lo conosco... che significa?!

      Elimina
  8. Ciao Cecilia ㋡ se passi da me c'è una cosuccia per te ♥
    http://ckmystyle.blogspot.it/2013/03/award-versatile-blogger.html
    Baci, CK

    RispondiElimina